Share

In data 12 Giugno 2010 presso la sede della "Miles Gloriosus - Roma" si è svolto un torneo di IMPETUS da 300pt periodo antico.

Il nostro club è riuscito ad ottenere uno strepitoso successo, aggiudicandosi il primo ed il secondo posto.

Di seguito i nostri racconti e il report fotografico

 

 

Livio

Sabato 12 giugno 2010

In una giornata di sole le orde di CELTIBERI avanzano imperterrite nell’urbe romana, già si preannunciano scontri epici.


1° Incontro
Marco Guarnieri (Romani Tardo Impero Est)  -  Livio Bosotti (Celtiberi)
Guarnieri perde il tiro iniziale e piazza tre colline dolci, il terreno mi piace e lo lascio invariato. Al momento del piazzamento Marco dimostra di essere come sempre un abile stratega, piazza infatti il suo esercito interamente in imboscata. Che fare ??? come avrà piazzato le truppe??? Per non rischiare decido per uno schieramento prudente : in prima linea metto la mia CL e in seconda linea le mie grandi unità di FL. La prima attivazione spetta a Marco che muove le sue truppe facendole scendere dalle colline, alla mia sinistra appare la sua cavalleria: Catafratti supportati da cavalieri Unni, sulla sinistra si piazza la sua fanteria pesante in attesa sulla collina.

Decido di inviare contro la sua cavalleria la mia cavalleria con il supporto di un gruppo di FL, mentre i tre gruppi restanti di Fl si dirigono a passo sostenuto verso le su fanterie.

Nel secondo turno gli Unni si lanciano in un attacco diretto contro i miei giavellottieri a cavallo, fortunatamente l’attacco non ha l’esito sperato da Guarnieri, la reazione dei miei cavalieri non tarda a farsi sentire, il lancio dei giavelloti indebolisce gli Unni che non riusciranno più ad uscire vincitori dallo scontro.

Nei turni successivi la mia CL blocca gli Unni e dopo averli distrutti passa a indebolire i Catafratti che nel frattempo si sono impegnati senza fortuna in combattimento con la mia FL.

Nel corso dei turni risulta evidente che il mio fronte sinistro sta reggendo magnificamente inferendo al mio avversario danni notevoli. Sul lato destro le fanterie entrano in contatto e subiscono il tiro degli arcieri avversari e la forza dei legionari.

La partita continua con un continuo attrito dei due fronti, alla fine il mio fronte sinistro risulta vincente mentre il destro cede : Risultato finale rottura contemporanea 70 a 70
Siamo secondi


2° Incontro
Luca Marini (Cesariani)  -  Livio Bosotti (Celtiberi)
Incontro Luca, a quel punto primo in classifica. Vinco il tiro iniziale, Marini difende, come piazzamento iniziale crea una linea di terreni difficili allo scopo di arroccarsi e attendere il mio arrivo. Gli tolgo due terreni difficili e con essi la possibilità di una partita difensiva.
Avanzo sul lato sinistro con la mia cavalleria andando rapidamente a contatto con la sua, lo scontro su quel lato è presto deciso a mio favore, intanto le fanterie avanzano ed entrano a contatto con le fanterie romane, gli scontri volgono lentamente ma inesorabilmente a mio favore, le mie Fl resistono in modo sorprendente agli attacchi delle legioni di Roma. Nel penultimo turno alcune mie unità iniziano a cedere sotto l’incessante attacco dei legionari, ma ormai è troppo tardi il turno successivo vede la mia vittoria per rottura : 98 a 32, sono terzo

3° Incontro
Livio Bosotti (Celtiberi)  -  Graziano Capponago (Romani Primo Impero)
Perdo il tiro dei dadi e devo piazzare il terreno (meglio il mio avversario non ha cavallerie impegnative). Piazzo solo due terreni rotti ai due lati estremi della linea di mezzeria. Il  mio avversario non gradisce molto lo spazio aperto ma deve purtroppo subirlo.
Mi piazzo con la cavalleria sul lato sinistro e la fanteria nel centro con uno schieramento un po' più fitto del solito.
Iniziativa vinta dal romano, Graziano avanza impetuosamente con le sue legioni (truppe upgradate e di disciplina A). Io non attendo di meglio e avanzo a mia volta, la mia cavalleria contatta rapidamente la cavalleria avversaria.
Le legioni di Roma avanzano in un solo turno di ben tre movimenti venendo a contatto con la linea dei mie fanti, sfortunatamente il tiro disciplina non gli è favorevole,arriva in attacco disordinato. Gli attacchi non hanno gli esiti sperati da Capponago, e le ie fanterie bloccano l’avanzata romana. Mentre le mie cavallerie annientano quelle avversarie le fanterie iniziano a distruggere le legioni che rapidamente con effetto domino cedono su tutto il fronte. Rapidamente giungo alla vittoria : Rottura dell’avversario 127 a 3 (1 solo schermagliatore perso)
Sono primo !!!

 

Max

ROMA 12 GIUGNO 2010



CARTAGINESI  Versus  ROMANI MEDIO IMPERO

Nel primo incontro , mi confronto con un esercito Romano del medio Impero.
Riesco ad avvolgere il mio avversario sul fianco dx  con le mie cavallerie leggere numide che si scatenano a colpi di giavellotto.
Al centro le mie Warband di Galli impetuosi si scontrano con le compatte fanterie  romane.
Nel corso dei turni l’avversario prende più perdite e perde diverse unità, l’esito finale della battaglia volge a mio favore ed il colpo di grazia arriva quando l’unità  del mio avversario contenente il Generale  perde il test di coesione con un secco 6 al dado e nel successivo sfortunato lancio di dadi  il Comandante muore , determinando la rotta del suo comando e quindi dell’intero esercito nemico.

CARTAGINESI  Versus ROMANI TARDO IMPERO D’ORIENTE

Nel secondo incontro subisco una sonora sconfitta.
Il mio fianco sinistro  tenuto da una Fanteria leggera ispanica( armata con giavellotti ) e da una  Cavalleria leggera Numida cede sotto la pressione delle cavallerie leggere Unne alleate di Roma  che riescono a penetrare alle spalle della mia linea di schieramento .
Al centro della battaglia , l’avversario romano avanza compatto contro i miei Galli , mentre sul mio fianco destro  l’avversario con i suoi  Unni sconfigge le mie cavallerie Numide e porta nel vivo dello scontro i suoi Catafratti.
 In questa battaglia di logoramento , subisco più perdite sul mio valore di demoralizzazione totale( VDT) con l’inevitabile esito di una rotta per l’intero esercito di Cartagine.

CARTAGINESI Versus TARDO IMPERO ROMANO

Nel terzo e ultimo scontro,  mi trovo ad affrontare nuovamente un altro esercito del tardo Impero Romano d’oriente .
Il mio avversario costituisce una formidabile linea di schieramento formata al centro da  Fanterie romane supportate da arcieri , ai lati schiera cavallerie e tiratori  che si appoggiano in difesa naturale al di sopra di colline.
Contro un esercito formato perlopiù da tiratori , non mi resta che avanzare senza esitazione  per arrivare al corpo a corpo .
Al centro dello schieramento vengo fermato e si rimane in stallo fra furiosi scontri tra fanterie pesanti romane e Galli impetuosi che subiscono perdite sotto il tiro di frecce  degli arcieri di supporto alle fanterie romane.
Sul mio fianco sinistro  la mia grande unità di Galli sfonda lo schieramento avversario, riversandosi successivamente  sul fianco delle fanterie romane che cedono di schianto  determinando la rotta dell’intero esercito romano.

Risultato finale :  Conti Massimiliano con i Cartaginesi al 2 ° posto in classifica.


 

Francesco

1°  Partita:  Romani I° impero – Romani tardo impero

Eserciti molto simili, come tipologia di unità.
Principalmente lo scontro si e’ svolto tra unità di CL, CM e Tiratori, mentre le FP di entrambi le fazioni, non sono giunte a contatto.
Partita abbastanza lenta per quanto riguarda le truppe appiedate.  Avanzo con il mio fronte sx formato da  unità di CL supportate da 2 unità di T, davanti alle mie truppe  trovo 2  unità di  T , 1 CL ed 1 CM.
Mentre sul mio fianco dx formato da  2 unità di CM supportate da un unità di T, trovo  il 1 unità di CL Unna, ed 1 unità di  CP protette  da Schermagliatori.
Poche le perdite , dal mio lato sono cadute  2 unità una di T ed una di CM.
Entrambi gli schieramenti hanno retto ai fianchi impedendo lo sfondamento reciproco, il fronte centrale formato dalle FP non e’ mai venuto a contatto, se nono per tiri a distanza tra S e T.


2°  Partita: Romani I° impero – Romani medio impero


Anche in questo scontro, eserciti molto simili. In questo caso la battaglia ha avuto un andamento migliore,  le mie unità di CL sempre supportate da T hanno annientato le unità di CL nemiche sul fianco sx, sempre sullo stesso fianco si sono comportate bene anche le unità di CM contro le CM nemiche.
Mentre le unità di legionari al centro della battaglia hanno retto e sconfitto le unità di legionari nemiche seppur in  inferiorità numerica, la differenza l’hanno fatta anche le 2 unità di S armate di fionda decisamente migliori e superiori come qualità rispetto agli S armati di giavellotto del nemico.
Per 2 P.ti VD, non mandavo in rotta l’avversario, Rimane un po’ di amarezza per i punti non conquistati.


3^Partita: Romani I° impero – Iberians

In questa partita, l’esercito Romano ha prevalso sull’avversario.
Le Unità di CL supportate da 2 unità di T, hanno quasi fin da subito sfondato il fianco dx del nemico costituito da 4 unità di FL, armate di giavellotto, dal fianco opposto le mie’ 2 unità di CM supportate da una unità di T sul fianco ed una unità di S sul fronte hanno retto all’impeto delle  8 unità di Galli inferociti che si sono riversate contro.
Mentre al centro della battaglia le unità di legionari hanno impattato contro 2 unità di CM nemica, supportata da 2 unità di CL, sconfiggendole,  (causando anche la perdita del comandante) e le unità di CL che prima avevano sfondato dal fianco dx infliggevano danni a quest’ultime, mandando definitivamente in rotta l’esercito nemico.

E’ stata la prima uscita con un esercito realizzato dal sottoscritto. Il quinto posto e’ un ottimo risultato, considerando sia il fatto che questo è il primo torneo “ufficiale” al quale ho partecipato sia anche l’alto livello dei concorrenti che si sono piazzate davanti a me.