Share
Gli Hussiti furono i seguaci  del riformatore JAN HUSS , bruciato sul rogo durante il concilio di Costanza nell’anno 1415 per volontà dell’Imperatore Sigismondo.
Negli anni successivi  la morte del loro pensatore il movimento si organizzò sotto vari predicatori.
Uno di questi  fu Jakoubek di Stribo che nel 1420 fu l’autore dei Quattro articoli di Praga, il credo del manifesto Ussita :
  • LIBERTA’ PER I PRETI DI PREDICARE IN LINGUA LOCALE E NON IN LATINO.
  • COMUNIONE EUCARISTICA CELEBRATA IN TUTTE E DUE LE FORME, IL CALICE CONTENENTE IL VINO E IL PANE , DATO AGLI ADULTI E BAMBINI.
  • ESPROPIAZIONE DEI BENI ECCLESIASTICI  E POVERTA’ DEL CLERO.
  • PENE TEMPORALI PER I  PECCATI MORTALI COMMESSI DA MEMBRI DEL CLERO.


Il movimento era composto da varie correnti , gli UTRAQUISTI ( o calicisti ) dal latino Calix traggono il nome dall’ espressione latina usata per la comunione in ambedue le forme , Sub Utraque Specie. Era la fazione moderata formata da aristocratici, borghesi e universitari.
Vi era poi la fazione più radicale composta dai TABORITI , formata  da contadini e poveri.
Traggono il nome dal monte Tabor , una collina vicino alla città di Serimovo Ustì , nella boemia meridionale , ribattezzata così in onore del monte della trasfigurazione di Cristo.
Una terza componente del movimento ussita fu la fazione degli HOREBITI , un nome tratto dal monte Horeb , o Sinai, dove Mosè portò le tavole della legge.
Infine un quarto gruppo fu quello dei PICCARDI o ADAMITI .


In Boemia lo spirito separatista dei Cechi era esistito sin da quando il regno era stato assorbito dall’impero e colonizzato da un gran numero di tedeschi.
La rivolta per cacciare i tedeschi e vendicare la morte di  JAN HUS  fu condotta da un uomo di grande abilità militare, JAN ZIZKA di Trocnow , che in passato aveva combattuto per i polacchi contro i Cavalieri Teutonici.
La prima crociata anti ussita  fu lanciata nel 1420 quando una vasta armata cristiana si mosse con truppe provenienti da tutta Europa per sopprimere  l’ERESIA USSITA !!
Durante questa prima spedizione l’armata di Sigismondo non riusci a conquistare Praga e si ritirò.
Fu durante la seconda spedizione che i tedeschi e gli Ungheresi si scontrarono con gli eserciti Hussiti  dotati di Wagenburg (carri da guerra).
Nella battaglia di Kutna Hora 30.000 soldati imperiali al comando del condottiero italiano PIPPO SPANO affrontarono circa 12.000 Hussiti senza riuscire ad avere la meglio.
La cavalleria Imperiale venne respinta dalla fortezza dei Wagenburg. Nel 1423 gli Hussiti si mossero per una campagna offensiva in Ungheria.
La reputazione dei Wagenburg con cannoni e dei flagelli Hussiti , insieme al superstizioso timore che gli eretici incutevano , resero questo esercito apparentemente invincibile agli occhi di molti.
Il punto debole degli Ussiti era il fatto che le fazioni del movimento erano spesso in conflitto fra loro.
Nel 1434 la Lega Boema di nobili moderati attirò a se  i  Taboriti  e gli Orebiti  con una finta fuga di fanteria , permettendo così agli squadroni di cavalleria di falciare il nemico allo scoperto , e di irrompere nei Wagenburg.
C’era voluta un’ armata ceca per infliggere agli Ussiti il colpo decisivo.
Procopio il grande fu ucciso e gli Ussiti non riuscirono mai più a tornare alla potenza d’un tempo.
I Cattolici proseguirono con le crociate negli anni successivi fino all’annientamento del movimento Hussita.