Share
Tra  gli antenati dei wargames (giochi di guerra ) , merita sicuramente un posto di primo piano il gioco degli SCACCHI.

Esso può essere considerato come il più vecchio gioco di guerra.

E’ una rappresentazione molto schematica di una battaglia del periodo antico e ancora oggi è uno dei giochi più conosciuti al mondo.

 I Wargames  sono nati dal bisogno militare di studiare l'arte della guerra e di inscenare nuovamente vecchie battaglie per scopi didattici.

Il Wargame o Kriegspiel  è nato originariamente come un vero e proprio metodo di studio ad uso degli ufficiali dello Stato Maggiore Prussiano che si servì di esso per pianificare la guerra contro la Francia del 1870.

Il primo a cui va il merito di aver codificato e pubblicato una raccolta di regole , aventi come unico scopo il divertimento dei giocatori, fu lo scrittore inglese H.G. Wells.

Questi nel 1913 , pubblicò un libro intitolato Little Wars (piccole guerre). Il libro è il capostipite storico di tutte le opere nate in seguito e alla luce degli attuali sistemi, le regole in esso contenute sono infantili ed elementari.

Ci vollero parecchi anni perché il gioco di guerra si affermasse nel mondo.

Nel 1962 un giocatore inglese , Donald Featherstone  , pubblicò un testo generale sull’argomento , intitolato Wargames.

Il libro ottenne un immediato successo a cui fecero seguito numerose pubblicazioni .

Il primo wargame  prodotto per il mercato di massa, realizzato con pedine e cartoncino fu inventato da Charles S.Roberts nel 1952 e chiamato TACTICS ,il suo successo lo spinse a fondare la casa editrice Avalon Hill.All’inizio degli anni ’70 , soprattutto in Gran Bretagna e Stati Uniti avvenne una sempre maggiore diffusione del gioco.

Da allora la popolarità del gioco ha registrato una continua crescita , prendendo piede in tutto il mondo.